CORSI DI TEATRO 2017/2018

Alla Scuola di Teatro Scimmie Nude di Milano sono aperte le iscrizioni ai corsi annuali di teatro e ai laboratori sul corpo in movimento 2017-2018.

Elemento distintivo della Scuola Scimmie Nude è quello di tenere in considerazione le esperienze formative precedentemente acquisite anche in altre realtà scolastiche e di permettere l’ inserimento degli allievi direttamente ai livelli successivi a quello Base. In questo caso le persone interessate che hanno esperienze formative pregresse dovranno sostenere, alla fine di settembre, un provino al fine di determinare l’ inserimento nell’annualità più idonea.

Per tutti sono poi previste lezioni prova gratuite e non impegnative che, svolte all’inizio dell’anno scolastico, permettono agli insegnanti e agli allievi di conoscersi nella pratica del lavoro e di confermare poi l’interesse a proseguire nel percorso.

 

TEATRO BAMBINI • da 7 a 10 anni

Da ottobre a gennaio| MARTEDI’ 17.30-18.30

Lezione prova il 17 e 24 ottobre

 

TEATRO PRE-ADOLESCENTI • da 11 a 14 anni

da ottobre a marzo |MARTEDI’ 15.30-17.00

Lezioni prova il 17 e 24 ottobre

 

TEATRO ADOLESCENTI  • dai 15 ai 17 anni – BASE

da ottobre a marzo | GIOVEDI’ 15.00-16.30

Lezioni prova il 19 e 26 ottobre

 

TEATRO ADOLESCENTI  • dai 15 ai 17 anni – AVANZATO

da ottobre a giugno| GIOVEDI’ 17.00-19.00

Lezioni prova il 12 e 19 ottobre

 

TEATRO ADULTI BASE • fondamenti di didattica generale (aperto a tutti)

insegnante Lorenzo Cordara

da ottobre a giugno | GIOVEDI’ 20.30-23.30*

Lezioni prova il 12 e il 19 ottobre

 

TEATRO ADULTI BASE • fondamenti di didattica generale (aperto a tutti)

insegnante Andrea Magnelli

da ottobre a giugno | GIOVEDI’ 20.00-23.00*

Lezioni prova il 12 e il 19 ottobre

 

TEATRO ADULTI INTERMEDIO • approfondimento metodo Scimmie Nude (accesso su provino)

insegnante Claudia Franceschetti

da ottobre a giugno | MERCOLEDI’ 20.00-23.00 e SABATO 10.00-13.00*

Lezioni prova il 11, il 14, il 18 e 21 ottobre

 

TEATRO ADULTI AVANZATO • consolidamento metodo Scimmie Nude (accesso su provino)

insegnante Gaddo Bagnoli

da ottobre a giugno | LUNEDI’ 20.00-23.00 e VENERDI’ 20.00-23.00 (il venerdì dalle 20 alle 21 training fisico vocale specifico con Andrea Magnelli)*

Lezioni prova il 9, il 13, il 16 e 20 ottobre

 

ATELIER SCIMMIE NUDE • laboratorio di ricerca teatrale Scimmie Nude (su candidatura, per allievi-attori avviati al professionismo e con una solida conoscenza del metodo Scimmie Nude)

insegnante Gaddo Bagnoli

da novembre a giugno | MARTEDì 20.00-23.30 e SABATO 14.00-17.00 (training fisico vocale con Claudia Franceschetti)

Aperte le candidature, max 6/8 partecipanti. Scadenza invio candidature: 30 agosto.

 

OFFICINA CORPO • Laboratorio sul corpo in movimento con principi di danza contemporanea e elementi di Danza Sensibile (aperto a tutti)

Insegnante Marta Lucchini

Da novembre ad aprile| SABATO 17.30-19.30

Lezione prova 18 novembre

 

Serata di inaugurazione dell’anno 2017/2018:

venerdì 6 ottobre presso lo Spazio Scimmie Nude!

 

Verranno presentati i corsi e gli insegnanti di riferimento e si potrà poi assistere, con prenotazione obbligatoria, alla replica speciale di “Eneide”, nuova produzione di Atelier Scimmie Nude, il laboratorio di avviamento professionale della Scuola di Teatro Scimmie Nude.

 

 

Dal 9 al 26 ottobre lezioni prova gratuite a tutti i corsi:

PRENOTAZIONI APERTE!

 

Sconti per chi si iscrive alle lezioni prova entro il 15 luglio!

Ulteriore sconto per chi frequenta sia il Corso di teatro che Officina Corpo!

 

ASSOCIAZIONE CULTURALE SCIMMIE NUDE

TEATRO D’INDAGINE SULL’UOMO

Compagnia teatrale e Scuola di teatro

c/o SPAZIO SCIMMIE NUDE • PIAZZA PEREGO 11, MILANO

02-45541447 – info@scimmienude.com

CORSI TEATRO 2016-2017

Alla scuola Scuola di Teatro Scimmie Nude di Milano sono aperte le iscrizioni ai corsi annuali di teatro e ai laboratori sul corpo in movimento 2016-2017.

Elemento distintivo della Scuola Scimmie Nude è quello di tenere in considerazione le esperienze formative precedentemente acquisite anche in altre realtà scolastiche e di permettere l’ inserimento degli allievi direttamente ai livelli successivi a quello Base. In questo caso le persone interessate che hanno esperienze formative pregresse dovranno sostenere, alla fine di settembre, un provino al fine di determinare l’ inserimento nell’annualità più idonea.

Per tutti sono poi previste lezioni prova gratuite e non impegnative che, svolte all’inizio dell’anno scolastico, permettono agli insegnanti e agli allievi di conoscersi nella pratica del lavoro e di confermare poi l’interesse a proseguire nel percorso.

TEATRO BAMBINI • da 7 a 10 anni
Da ottobre a dicembre | GIOVEDI’ 16.00-17.00
Lezione prova il 13 ottobre

TEATRO PRE-ADOLESCENTI • da 11 a 14 anni
da ottobre a marzo | VENERDI’ 17.00-19.00
Lezioni prova il 14 e 21 ottobre

TEATRO ADOLESCENTI • dai 15 ai 17 anni
da ottobre a giugno | GIOVEDI’ 17.00-19.00
Lezioni prova il 13 e 20 ottobre

TEATRO ADULTI BASE • fondamenti di didattica generale (aperto a tutti)
insegnante Lorenzo Cordara
da ottobre a giugno | GIOVEDI’ 20.30-23.30*
Lezioni prova il 13 e il 20 ottobre

TEATRO ADULTI INTERMEDIO • approfondimento metodo Scimmie Nude (accesso su provino)
insegnante Claudia Franceschetti
da ottobre a giugno | MERCOLEDI’ 20.00-23.00 e SABATO 10.00-13.00*
Lezioni prova il 12, il 15, il 19 e 22 ottobre

TEATRO ADULTI AVANZATO • consolidamento metodo Scimmie Nude (accesso su provino)
insegnante Gaddo Bagnoli
da ottobre a giugno | LUNEDI’ 20.00-23.00 e VENERDI’ 20.00-23.00 (il venerdì dalle 20 alle 21 training fisico vocale specifico con Andrea Magnelli)*
Lezioni prova il 10, il 14, il 21 e 23 ottobre

ATELIER SCIMMIE NUDE • laboratorio di ricerca teatrale Scimmie Nude (su candidatura, per allievi-attori avviati al professionismo e con una solida conoscenza del metodo Scimmie Nude)
insegnante Gaddo Bagnoli
da novembre a giugno | MARTEDì 20.00-23.30 e SABATO 14.00-17.00 (training fisico vocale con Claudia Franceschetti)
Aperte le candidature, max 6/8 partecipanti. Scadenza invio candidature: 15 luglio.

OFFICINA CORPO • Laboratorio sul corpo in movimento con principi di danza contemporanea e elementi di Danza Sensibile (aperto a tutti)
Insegnante Marta Lucchini
Da ottobre a dicembre | SABATO 14.00-16.00 per il mese di ottobre e 17.30-19.30 per il mese di novembre
Lezione prova 8 ottobre

Serata di inaugurazione dell’anno 2016/2017:
venerdì 7 ottobre presso lo Spazio Scimmie Nude!

Verranno presentati i corsi e gli insegnanti di riferimento e si potrà poi assistere, con prenotazione obbligatoria, alla replica speciale di “Iliade”, nuova produzione di Atelier Scimmie Nude, il laboratorio di avviamento professionale della Scuola di Teatro Scimmie Nude.

Dal 8 al 22 ottobre lezioni prova gratuite a tutti i corsi:
PRENOTAZIONI APERTE!

Sconti per chi si iscrive alle lezioni prova entro il 15 luglio!
Ulteriore sconto per chi frequenta sia il Corso di teatro che Officina Corpo!

ASSOCIAZIONE CULTURALE SCIMMIE NUDE
TEATRO D’INDAGINE SULL’UOMO
Compagnia teatrale e Scuola di teatro
c/o SPAZIO SCIMMIE NUDE • PIAZZA PEREGO 11, MILANO
Tel. 02-45541447
http://www.scimmienude.com/scuola-di-teatro/corsi-2016-2017/ – info@scimmienude.com

CORSO DI TEATRO 1° LIVELLO

SCUOLA DI TEATRO
SCIMMIE NUDE

DA GIOVEDì 16 GENNAIO 2014
NUOVO CORSO DI PRIMO LIVELLO!
Condotto da Lorenzo Cordara

Aperto a chiunque sia incuriosito dal teatro

Le prime due lezioni sono di prova e gratuite!

L’infanzia è l’età dell’uomo dove si sviluppa, nella massima libertà e senza limiti, l’istinto al gioco. Giocare vuol dire esserci, stare, diventare, condividere regole. Il gioco è anche liberatorio, svela segreti, apre alla creatività, diventa qualcos’altro: espressione, teatro, animazione. Recuperare la capacità di giocare è ritagliarsi un momento unico, tutto per noi.
Un tempo magico in cui tutto è possibile e infiniti ed emotivi mondi tornano a vivere senza barriere mentali e pregiudizi. Giocare è ritornare bambini.
Ecco che il fare teatro da adulti diventa l’occasione per riacquistare quella libertà di espressione che avevamo da piccoli, e che abbiamo perso nel corso della vita.
Giocare a Fare Teatro diventa il mezzo per scoprire, attraverso la conoscenza del proprio corpo, le potenzialità comunicative in esso racchiuse, per poi riutilizzarle nel lavoro, nel tempo libero, nelle relazioni umane. Questo laboratorio vuole essere innanzitutto un luogo d’incontro e di libertà di esprimersi per dare vita e voce ad ogni parte di sé, per sperimentarsi senza forzatura, in modo naturale.
Un’occasione per ognuno di ri-conoscersi, ri-trovarsi e ascoltare e per capire meglio gli altri, attraverso lo sviluppo della capacità di osservazione.

Il Laboratorio di 1° livello si pone come obiettivo quello di esplorare attraverso il teatro tutte le potenzialità creative personali inespresse che non trovano spazio nella quotidianità, far riemergere la teatralità che è innata in ogni essere vivente, la voce originale, l’espressività del corpo attraverso una sua approfondita conoscenza.
La partecipazione al laboratorio permette a chi intraprende per la prima volta un percorso teatrale di avvicinarsi a quest’arte con delicatezza, per scoprire cosa significa fare teatro in una formula semplice e immediata. Un fare teatro in cui tutto risulta estremamente naturale ma in cui tutto è preciso, frutto di un lavoro minuzioso in cui la disciplina e la concentrazione giocano un ruolo fondamentale, dal quale non si può prescindere.

Ogni giovedì dalle 20.00 alle 23.30
E a giugno saggio/spettacolo finale in teatro!

Per maggiori informazioni:
SPAZIO SCIMMIE NUDE • PIAZZA PEREGO 11, MILANO
www.scimmienude.com • info@scimmienude.com • tel. 02-45541447

SEMINARI INTERNAZIONALI: ROY HART E PANTHEATRE A MILANO

Come ogni anno tornano alla Scuola di Teatro Scimmie Nude due importanti e imperdibili momenti di formazione!

Ian Magilton
Roy Hart Theatre
“La voce”
Dal 13 al 15 dicembre 2013

Enrique Pardo
Pan Theatre _Roy Hart Theatre
Teatro coreografico e performance vocale
“Presenza (di Spiriti)”
Dal 14 al 16 febbraio 2014

Le Scimmie Nude sono orgogliose di poter confermare anche quest’anno l’ospitalità di questi due importanti momenti di formazione internazionale che affrontano tematiche e metodologie fondamentali per l’arte attorica e la conoscenza di sé.

Due appuntamenti, diversi tra di loro ma complementari.

Il primo seminario, con Ian Magilton del Roy Hart Theatre, permette di studiare la voce con una tecnica innovativa, adatta a tutti: cantanti, attori, danzatori e a tutti coloro che desiderano provare un’esperienza diversa, emozionante, in libertà!

Il secondo seminario, con Enrique Pardo del Pantheatre, affronta il tema degli Spiriti e dei Sogni per un lavoro di teatro coreografico che, come al solito, comprende movimento e danza, coreografie di gruppo, voce e canto, testo.

SEMINARIO IAN MAGILTON

LA VOCE è lo strumento più accessibile della comunicazione umana. È un veicolo attraverso il quale ciascun individuo può modellare le sue identità: emozionalmente, artisticamente e intellettualmente.
La voce non è soltanto uno strumento per parlare e cantare, ma è la fonte di una moltitudine di altre espressioni, dal canto più puro ai suoni più primitivi e strani.
Il lavoro sulla voce praticato e insegnato dai docenti del Roy Hart Theatre è un metodo artistico e un’arte ma può essere visto anche come un’esperienza di liberazione.
È un lavoro pragmatico e immaginativo, che aiuta a percorrere un cammino che va al di là dei modelli codificati, portando vita e vitalità all’artista e al lavoro di creazione artistica.

IL METODO ROY HART THEATRE
ALFRED WOLFSOHN fondò un lavoro vocale molto particolare, conosciuto oggi come il metodo del Roy Hart Theatre. La sua esperienza, che testimoniava le crisi dei soldati in fin di vita durante la Prima Guerra Mondiale, e in un secondo momento il suo disgusto per le voci diffuse meccanicamente e udibili ovunque nella Berlino di Hitler, l’hanno condotto a esplorare la natura e le possibilità di trasformazione della voce. Pioniere nella ricerca vocale, i suoi studi all’avanguardia hanno svelato il potenziale della voce non solo come strumento d’espressione artistica ma anche come spunto per un maggiore sviluppo delle capacità dell’uomo. L’obiettivo di Wolfsohn era quello di sviluppare una voce libera e senza legami, che lui chiamava La Voce del Futuro.
ROY HART era un attore di talento, originario dell’Africa del Sud, che ha lavorato all’Accademia Reale d’Arte Drammatica (RADA) di Londra. Il suo incontro con Alfred Wolfsohn nell’Inghilterra del dopoguerra cambiò il suo approccio al teatro e alla vita. Fu allievo di Wolfsohn per molti anni e proseguì il suo lavoro dopo la morte, avvenuta nel 1962. L’estensione vocale eccezionale di Roy Hart e il suo virtuosismo hanno condotto dei compositori (Karlheinz Stockhausen, Hans Werner Henze, Maxwell Davies, etc.) a scrivere delle opere musicali specifiche per lui e la sua magnifica voce. Il genio e il carisma di Roy Hart lo portarono a fondare il Roy Hart Theatre nel 1968 e a proseguire e sviluppare il metodo del Roy Hart Theatre che è ancora praticato e insegnato oggi nel sud della Francia, a Malérargues, e nel mondo intero. Roy Hart chiamava la voce “il muscolo dell’anima”, cosa che noi condividiamo ancora oggi.
Il Roy Hart Theatre lasciò Londra nel 1974 per stabilirsi definitivamente nel sud della Francia, nel Château de Malérargues, diventato oggi il Centre Artistique International Roy Hart.
Ian Magilton è uno dei pochi insegnanti riconosciuti al mondo del Roy Hart Theatre.

SEMINARIO ENRIQUE PARDO

Il PANTHEATRE fu la prima compagnia indipendente a sorgere dal Roy Hart Theatre e divenne immediatamente un’importante fucina di artisti internazionali impegnati nello studio del corpo, della voce e dell’anima artistica di ogni attore.
Il lavoro del Pantheatre integra il movimento (il mimo corporeo, la formazione dell’attore ispirata dall’Odin Teatret, e la danza) ed è stato profondamente ispirato dalla psicologia archetipale, e in particolare dall’opera di James Hillman, divenuto presidente onorario della compagnia, insieme a Liza Mayer, membro fondatore del Roy Hart Theatre.
Le attività di Pantheatre si svolgono a Parigi (da settembre a marzo) e a Malérargues (Sud della Francia), nel Centro Artistico Internazionale Roy Hart (da aprile a settembre) dove si tengono residenze, stages e il Festival Mito e Teatro.
Occasionalmente Enrique Pardo viene in Italia a tenere stages di formazione, dedicati sia ad attori professionisti ed allievi – attori che a persone che non hanno mai fatto teatro ma desiderano approfondire un percorso appassionante, divertente e profondamente intimo sul corpo e sulla danza, in un weekend intensivo.

IL TEATRO COREOGRAFICO E LA PERFORMANCE MUSICALE
Enrique Pardo, direttore del Pantheatre, propone il suo TEATRO COREOGRAFICO (www.pantheatre.com), un teatro fisico che permette l’esplosione dei testi, incorporati nelle maglie coreografiche: il linguaggio si trasforma in una componente poetica dell’immagine e non è più il sovrano teatrale, mentre la voce raccoglie ed esprime l’emozione.
Accanto al teatro coreografico, Enrique Pardo lavora sulla Performance Vocale, che definisce in questi termini:
“Esplorare la propria voce, i suoi margini di possibilità richiede non soltanto un impegno attento e considerato, ma anche un certo coraggio emotivo e immaginativo. E’ un’avventura strabiliante nella sua libertà e diversità, non solo confinabile ad escursioni folli o eroiche, esilaranti, come questi viaggi potrebbero essere. L’esplorazione potrebbe essere lunare, lirica o deliziosamente triste. Potrebbe far arrivare fantasmi inaspettati e ricordi, incontri emozionanti. Oppure spaventare. In sintesi: ad ogni persona e ad ogni luogo la propria immaginazione e musicalità”.
La PERFORMANCE VOCALE si basa su due principi complementari: la finezza tecnica e il rischio espressivo. Cerca di valorizzare il genio personale dell’artista (musicalità e carattere) al posto della pertinenza (o impertinenza) di quello che si deve dire, che sono le parole, il gesto, il canto, l’immagine, il grido, il silenzio o la loro sintesi in un teatro coreografico.
La nozione di TEATRO COREOGRAFICO, sviluppata da Enrique Pardo, è l’etichetta che riflette al meglio la complessità del suo lavoro (vicino, ma diverso, alle correnti contemporanee come il teatro – danza, il teatro fisico e corporale, il teatro d’immagine e non narrativo, le performing arts etc).
Il lavoro di Enrique Pardo offre una delle sintesi più complesse dell’integrazione del movimento, della musica, della danza, della voce e del canto, ma soprattutto del testo parlato, quello che troppi artisti contemporanei, molto influenzati dalla danza, hanno lasciato da parte per barcamenarsi in situazioni visuali e musicali.

Il seminario di quest’ anno è dedicato a SPIRITI e SOGNI.

SPIRITI è stato il tema del Festival Mito e Teatro 2013, il principale laboratorio teatrale e culturale di Enrique Pardo e del Pantheatre.
Questo lavoro propone i tre livelli di presenza teatrale (che è un concetto culto nell’ teatro ! ) :

1 Presenza fisica- un senso di messa a terra nel presente, “essere lì”, e della sua proiezione (nel senso alchemico, tra cui la legendaria “multiplicatio”). Le parole chiave sono : carisma, energia, verità, coraggio
2 Presenza di spirito – la capacità di adattarsi a tutte le situazioni. Le parole chiave sono : velocità, ludicità (vivacità e astuzia), inventività, originalità. Essere mercuriale (l’Italia è la patria delle mobilità dell’ Arlecchino.)
3 Presenza di SPIRITI – quello che interessa di più Enrique: quando gli spiriti girano sul palco scenico (personaggi, ricordi, antenati, amanti futuri, ecc.) ed entriamo nello spiritismo (o è la spiritualità ?)
Il lavoro, come al solito, comprende movimento e danza, coreografie di gruppo, voce e canto e lavorare con i testi.
IMPORTANTE: è richiesto ai partecipanti di portare un TESTO A MEMORIA di circa 150 parole (Può anche non essere un testo teatrale)

Nell’ estate 2014 il tema dell Festival Mito e Teatro sarà SOGNI (a luglio a Malérargues – Centro Roy Hart – sud della Francia.)

Modalità di iscrizione

L’iscrizione è possibile fino ad esaurimento posti, previo versamento di un acconto della quota di partecipazione e compilazione del modulo di iscrizione.

Seminario Internazionale Roy Hart Theatre
13-14-15 dicembre 2013
venerdì 13 – ore 20.00/22.30
sabato 14 – ore 11.00/19.00
domenica 15 – ore 11.00/19.00

Seminario Internazionale Pantheatre
14-15-16-febbraio 2014
venerdì 14 – ore 20.00/22.30
sabato 15– ore 10.00/13.00 – ore 14.30/18.30
domenica 16 – ore 10.00/13.00 – ore 14.30/18.30

PACCHETTO 2 SEMINARI
Sconti per chi si iscrive ad entrambi i seminari.

Iscrizioni e informazioni: info@scimmienude.com
Tel 02 45541447
Spazio Scimmie Nude, Piazza Perego 11 – 20154 – Milano
www.scimmienude.com

Seminari Estivi Teatrali Milano

SEMINARI ESTIVI SPAZIO SCIMMIE NUDE

MIMESIS: LA FORMA DELL’ESSENZA
IL METODO DI ORAZIO COSTA GIOVANGIGLI
Seminario tenuto da Gaddo Bagnoli
6-7-8 luglio 2009

Questo lavoro sulla comunicazione teatrale si sviluppa attraverso un’indagine attenta sulla fisicità di ciascun allievo attore, sui meccanismi e sulle possibilità espressive del corpo, dove la voce viene considerata come un particolare tipo di azione: l’azione vocale, che appunto trae la sua origine proprio dal corpo.

Il motore principale di tutta la nostra ricerca è il “Metodo Mimico” di Orazio Costa: un grande maestro del teatro italiano che ha creato un metodo di lavoro organico per l’attore basato sulla “Mimesis”. La Mimesis è una caratteristica innata dell’Uomo. Questa caratteristica è comune, in forme più o meno sviluppate, a tutti gli esseri umani. La Mimesis nasce con l’uomo, è congenita ai suoi processi di apprendimento e di conoscenza del mondo. Il neonato e poi il bambino (solo fino all’età pre-scolare) scopre e conosce il mondo imitando per istinto il fenomeno o l’oggetto da lui incontrati. Il bimbo ‘diventa’ ciò che vuol scoprire, si annulla completamente (corpo, emozione e mente) nell’imitazione di quel che vuol conoscere.

Questo gioco meraviglioso che avviene all’inizio della vita di ogni uomo e che risulterà fondamentale per la sua crescita e per la sua sopravvivenza è destinato ad interrompersi. Infatti questa facoltà ‘mimetica’ molto sviluppata nei bambini, scompare in quasi tutti gli esseri umani con l’inizio dell’attività scolare e quindi con l’ingresso nella società degli adulti.

Ognuno di noi crescendo va ad occupare un preciso posto in un determinato gruppo sociale, così assume automaticamente diritti e doveri di quel gruppo e si assoggetta volontariamente ad un sistema di regole ben preciso.

Il lavoro sulla ricerca della Mimesis si propone di riscoprire questa facoltà nascosta, questa primaria forma di conoscenza e di espressione dell’uomo e di utilizzarla per il lavoro dell’attore come metodo nuovo ed antico allo stesso tempo, che conduce l’allievo attore a risultati originali e sorprendenti.

Lavorando su stati di annullamento della propria ‘Cultura’ la mimica ottiene un risultato semplice e totale: un contatto diretto con il mondo che ci circonda, in virtù degli infiniti modi di esprimerlo e di comunicarlo agli altri con la nostra antica purezza.

Argomenti principali:
• Il Mimismo istintivo come fondamento dell’espressione umana
• La respirazione: funzione fondamentale per lo sviluppo dell’arte mimica
• Il peso zero ed il proprio neutro
• L’arte mimica come immedesimazione diretta
• Le proprietà di un fenomeno e suoi punti caratterizzanti
• Ritmi e melodie della Natura
• Analisi scientifica e analisi creativa dei fenomeni
• Estensione e modulazione dell’attività fisico/vocale attraverso l’espressione mimica
• Educazione alla fantasia analogica

ESPERIENZA RICHIESTA: il corso ha come obiettivo la scoperta ed il rinnovamento delle tecniche, della poetica e della cultura teatrale di ogni partecipante, per questo è rivolto a tutti: principianti, allievi attori e giovani professionisti.

PARTECIPANTI: Max 14.

INCONTRI: lunedì 6, martedì 7 e mercoledì 8 luglio; ore 19.30/23.30.
TOT. 12 ore

GADDO BAGNOLI
Gaddo Bagnoli, dopo aver frequentato per tre anni il laboratorio di Arte Mimica di Orazio Costa a Firenze, è tra gli attori della “Favola di Orfeo” di Agnolo Poliziano per la regia dello stesso Costa Giovangigli, presentato in occasione del IX Congresso Mondiale dei Poeti, svoltosi a Firenze. Successivamente si diploma a pieni voti nel Giugno ’89 presso la “Scuola di Teatro di Bologna” diretta da Alessandra Galante Garrone. Frequenta la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Bologna conseguendo la laurea in Drammaturgia con il professor C. Meldolesi. Tra i registi che lo hanno diretto bisogna almeno ricordare: Orazio Costa, Judith Malina, Jerzy Stuhr, M.Butchievic (Scuola D’arte drammatica di Mosca diretta da Anatolj Vassiliev), Egisto Marcucci, Lele Luzzati, Vito Molinari, Tonino Conte, Beni-Montresor (con il quale sara’ ‘Pistola’ nel “Falstaff” di Salieri a New York), Nicholas Brandon, Maria Teresa Pizzi.
Parallelamente alla carriera attorica e didattica, comincia, verso la metà degli anni ’90, a sviluppare la sua vocazione principale, quella registica.
Per il Comune di S. Piero a Sieve (FI) cura la regia e la drammaturgia de “L’amore, l’arte e la follia” nel ’96.
Nella stagione ’97 per l’Arena di Verona , coordina i movimenti scenici della “Madame Butterfly” al fianco sempre di Beni-Montrésor.
Per la Cittadella Musicale di Arezzo ’98 collabora alla regia de “La Bohème” con Aldo Tarabella.
Nella stagione ‘99/’00 cura la regia di “In fondo a destra” di Raffaello Baldini interpretato da Lorenzo Anelli, COM teatro produzioni e Spazio Zazie Milano.
Nel 2001 nasce il progetto-spettacolo “Binario Jazz” che lo vede impegnato come regista e drammaturgo a Firenze per la compagnia Binario 16.
Nel 2005 per la compagnia Crapula cura regia e adattamento di “GrandOtello” dal testo omonimo di W. Shakespeare.
Sempre nel 2001 fonda e diventa direttore artistico della compagnia teatrale “Scimmie nude” curando la regia di varie produzioni (specifiche: www.scimmienude.com)

SESSIONE DI TRAINING FISICO – VOCALE
Seminario tenuto da Claudia Franceschetti
11-12-13 luglio 2009

Una sessione di lavoro totalmente dedicata al training fisico-vocale dell’ attore: una proposta mirata e guidata alla consapevolezza del proprio corpo.
Partendo dal riconoscimento dello stato attuale del proprio apparato, se ne comprenderanno i limiti e si amplieranno le proprie possibilità.
Un training fisico che è prima di tutto un processo. Non si tratta di mero esercizio fisico ma di un collegamento al proprio stare e sentire: si agisce e si verifica, dal fuori al dentro e dal dentro al fuori.

Il training sul corpo non può scindersi dal training vocale: verrà lavorata la voce come suono, cioè variazione della pressione dell’ aria, come materia e materializzazione; suoni e sonorità che si muovono e occupano uno spazio dentro il corpo, si canalizzano e danno voce ad altro, un sentire “diverso” nascosto dentro di noi.
Una voce che, come il corpo, va scoperta nelle sue potenzialità espressive, evocative e suggestive.

Il training proposto vuole essere anche una trasmissione del lavoro fisico-vocale attuato all’interno della compagnia Scimmie Nude, una condivisione e apertura della nostra personale visione del corpo dell’ attore, come macchina preparata e costantemente pronta a vibrare.

ESPERIENZA RICHIESTA: il corso è rivolto ad attori professionisti o allievi che vogliano acquisire strumenti per studiare e preparare il proprio corpo-voce.

PARTECIPANTI: Max 14.

INCONTRI: sabato 11, ore 10.00-19.00 (pausa dalle ore 13.00 alle ore 14.00); domenica 12, ore 10.00-19.00 (pausa dalle ore 13.00 alle ore 14.00); lunedì 13, ore 19.30-23.30.
TOT. 20 ore

CLAUDIA FRANCESCHETTI
Claudia Franceschetti (nata a Desenzano del Garda -Bs- il 29/10/1977) comincia la sua formazione teatrale nel 1993; studia con Mamadou Dioume, Eugenio Allegri, Roy Hart Theatre, Giorgio Rossi, Raffaella Giordano, David Larible, Jango Edwards, Cirque Convoi Exceptionnel, Gabriele Vacis, Roberta Carréri – Odin Teatret, Chiara Guidi –Raffaello Sanzio.
Nel 2003 si diploma alla scuola di teatro Quelli di Grock (Milano) e sempre in quell’ anno entra nella compagnia Scimmie Nude partecipando con la regia di Gaddo Bagnoli all’ allestimento di ‘Amleto’ di W. Shakespeare, (2004), ‘Il caro estinto’ di René de Obaldia (2005), ‘Il mare’ di Edward Bond (2005), ‘Pauraedesiderio’ (2008).
Dal 2005 studia biomeccanica teatrale con Nikolaj Karpov con la cui regia recita nello spettacolo ‘I capricci dell’ amore. Scene tratte dalle commedie di Anton Cechov; attualmente frequenta il corso di formazione specialistica di Biomeccanica teatrale di Mejerchol’d tenuto dal M° Gennadi N. Bogdanov.
Dal 2005 si dedica anche all’ insegnamento e conduce sessioni di lavoro sul training dell’ attore; attualmente insegna alla scuola di teatro Quelli di Grock (Milano) e allo Spazio Scimmie Nude di Milano.
Per due anni consecutivi vince il premio come migliore attrice al concorso “In Breve…Festival nazionale di Corti Teatrali” organizzato dalla LIIT, edizioni 2008 e 2009

Per maggiori informazioni
info@scimmienude.com
Spazio Scimmie Nude, ref. Francesca Audisio, 02.45541447
Per comunicazioni urgenti 333.5223569